Cookie Consent by TermsFeed
info@roeck.bz+39 0472 847 130

Chi siamo

Viticoltori lungimiranti, cura e rispetto della natura

Avviciniamo le persone ai vini autentici facendo vivere loro esperienze sensoriali naturali.

Il nostro motto è “Less is more” e puntiamo a un uso razionale delle nostre risorse nell’intento di stimolare momenti di riflessione negli altri.

Hannes

1993. Viticoltore.

Un’anima pacifica. Gli piace produrre kombucha, koji, birra - anche se la sua vera passione è il vino. Ha sempre la parola giusta al momento giusto. 

Konrad

1961. Il papà.

Presto sarà in pensione. Viticoltore e distillatore per passione. Sempre al telefono.

Ama sperimentare con varie tecniche di affinamento dei vini:

  • nella miniera di Fundres a Villandro conserva una selezione delle nostre migliori bottiglie.
  • Nel lago dei morti sull’Alpe di Villandro (sotto la chiesetta al morto) invecchiano invece circa 100 bottiglie di Riesling “Viel Anders” e di Grüner Veltliner “Gail Fuass”.

Frieda

1965. La mamma.

La migliore cuoca del mondo. Amante del buon gusto. Tuttofare: sempre all’opera nel vigneto, cuoca nel periodo del Törggele, cortese padrona di casa per gli ospiti dell’agriturismo.

Carmen

1991. La figlia.

Grande appassionata di vini austriaci. Scrive e-mail, formula ipotesi con il fidanzato Julian (architetto) su possibili ristrutturazioni e dà consigli mentre chiama la famiglia con WhatsApp, preferibilmente dopo la seduta di yoga e prima di mettere il pane di pasta madre in forno.

Maria

1929. La nonna.

Custode della casa.  Sorveglia il maso e accoglie i visitatori. Nella sua passeggiata quotidiana controlla la crescita dei vigneti. Ogni anno trascorre l’estate nella nostra malga sull’Alpe di Villandro (naturalmente senza elettricità, con poche visite e i servizi igienici all’esterno). Ma continua, come sempre, a stendere con passione la sfoglia degli schlutzkrapfen e delle kartoffelblattlen.

Back to top